Cosa fare a Bologna quando fuori piove: un pomeriggio tra shopping, arte e buona cucina

Home / Blog / Noleggio auto con conducente / Cosa fare a Bologna quando fuori piove: un pomeriggio tra shopping, arte e buona cucina

Cosa fare a Bologna quando fuori piove: un pomeriggio tra shopping, arte e buona cucina

Vuoi noleggiare un'auto con conducente a Bologna?


RICHIEDI INFORMAZIONI

Visitare le città d’arte italiane e le meraviglie naturalistiche che le circondano è sempre un ottimo spunto per una vacanza all’insegna della cultura, o anche per rilassarsi in una cornice paesaggistica impareggiabile, ma è anche vero che quando si viaggia ci sono moltissime variabili di cui tener conto. Una fra tante, forse la più importante, è il tempo atmosferico.

Cosa fare a Bologna quando piove: ecco alcune idee

Visitare le città d’arte italiane e le meraviglie naturalistiche che le circondano è sempre un ottimo spunto per una vacanza all’insegna della cultura, o anche per rilassarsi in una cornice paesaggistica impareggiabile, ma è anche vero che quando si viaggia ci sono moltissime variabili di cui tener conto. Una fra tante, forse la più importante, è il tempo atmosferico. Non c’è denaro che tenga, non c’è precisione nell’organizzazione che possa combattere gli imprevisti legati al tempo, è davvero una scocciatura sapere cosa fare quando piove ed è una gran difficoltà riuscire a organizzare una gita soddisfacente.

Il segreto è prestare attenzione a tutto ciò che una città riesce a offrire. Oltre ai meravigliosi luoghi all’aperto come le piazze, i rioni, i monumenti e le opere pubbliche ci sono moltissime cose da apprezzare, come mostre, musei, locali con alle spalle una lunga e importante storia e molto altro.
Se siete interessati a visitare Bologna, ma non volete essere impreparati in caso di pioggia o brutto tempo, ecco una lista di attività che potete fare anche in caso di condizioni atmosferiche avverse.

Sapere cosa fare a Bologna se piove è il primo passo per sapersi organizzare bene e per trovare sempre un luogo culturalmente stimolante o divertente dove andare da soli o dove andare coi bambini quando piove. Inoltre, visitare il centro di questa splendida città facendosi appoggiare da un servizio di noleggio auto con conducente a Bologna è una scelta comoda, che abbatte i limiti di orario e le difficoltà di parcheggio.

Bologna e i suoi celebri portici

Ci sono molte cose che rendono Bologna una famosa città d’arte degna di essere visitata. Oltre a chiese e monumenti pubblici possiamo trovare molte attività al chiuso a Bologna e idee da sfruttare in caso di brutto tempo. In primo luogo ci sono i meravigliosi portici.
I Portici di Bologna non sono solo un segmento casuale della città, seppur affascinante, sono una vera e propria attrazione turistica. Questo perché tra quelli al centro e quelli fuori dalla città raggiungono e superano i 50 km, accaparrandosi il titolo di portici più lunghi al mondo. Tutto questo, unito al loro fascino intramontabile, hanno permesso ai portici bolognesi di essere candidati al titolo UNESCO di Patrimonio dell’umanità. Il loro periodo di realizzazione e il loro stile architettonico spazia dal Medioevo al Rinascimento, fino ad arrivare all’Ottocento. Sono dunque artisticamente variegati e in grado di fare leva sui gusti di tutti. Nonostante non rappresentino un luogo completamente al chiuso, sono una meta perfetta per chi desidera visitare la città partendo da uno dei suoi punti più rappresentativi anche durante una giornata di pioggia. Percorrere i portici significa immergersi nel passato di Bologna, osservare la città e godersi appieno il suo volto artistico.

Musei e chiese

Dei molti luoghi al coperto che rappresentano la bellezza di una città, non possono mancare ovviamente i musei e le chiese, edifici preposti a contenere opere di incredibile fascino. Quando il clima e il tempo atmosferico non permettono di godersi la città di Bologna nei suoi luoghi all’aperto ricchi di storia e vita vissuta, è possibile ripiegare su molti edifici importanti, altrettanto rappresentativi di questa stupenda città artistica e culturale.
Non può non essere menzionata l’importante Basilica di San Petronio, esempio illustre di gotico italiano e struttura religiosa principale della città. Si trova nella Piazza Maggiore e deve il nome al Santo patrono di Bologna. Risale alla fine del 1300 e contiene pezzi d’arte assolutamente imperdibili, come la statua di papa Giulio II, creata da Michelangelo, il bellissimo altare della Madonna in trono, realizzato da Lorenzo Costa e molti altri dettagli architettonici meravigliosi.
A Bologna si può trovare anche la Cattedrale di San Pietro, che è attualmente il luogo di culto principale di Bologna. Pur mantenendo una grande sobrietà esterna all’interno riesce a conquistare gli sguardi dei visitatori con uno stile barocco e tanti ricchi particolari artistici.

Per quanto riguarda i musei invece, Bologna è nota per il Museo di Arte Moderna (MamBo) e per il Museo Civico Medievale, entrambi contenente opere d’arte e pezzi di storia che vanno dall’antichità medievale a periodi più vicini a noi. Quando piove rifugiarsi in un museo è sempre un buon modo per passare il tempo apprendendo cose nuove di una città e immergendosi in un contesto culturale molto stimolante.

La cucina bolognese come forma d’arte

Visitare una città d’arte non significa solamente girare alla ricerca di monumenti storici importanti, attraversare piazze e stradine, entrare in chiese e musei e cercare di ricordare nozioni e date relative alla storia di un luogo. A Bologna si può respirare cultura, arte e storia ovunque, anche in un buon ristorante tradizionale. Per la gran parte dei Paesi la cucina è una forma d’arte molto importante, parte della propria cultura ed elemento immancabile per chi vuole conoscere a fondo una nazione. Questo è ancora più vero per un Paese tanto legato al proprio cibo come l’Italia. Se volete visitare Bologna e viverla nel profondo anche quando piove, una delle attività più consigliate (e piacevoli) è proprio mangiare! Prendetevi del tempo per conoscere Bologna nella sua essenza e infilatevi in uno dei migliori ristoranti tipici della città. Assaporate la cucina tradizionale della regione e della zona e non vi pentirete di aver trascorso il vostro tempo in questo modo, al riparo dalla pioggia e a contatto con la cultura gastronomica bolognese.

Shopping a Bologna

Infine, un buon modo per visitare Bologna se piove è recarsi nei mercati e nei negozi storici della città e fare un po’ di shopping. Ci sono davvero tantissimi negozi curiosi e particolari a Bologna, sia di lusso che di nicchia. Uno dei negozi più interessanti da vedere e visitare quando a Bologna piove si mostra particolare fin dal nome: Gallinasmilza. Situato proprio nel centro storico della città, Gallinasmilza vende articoli colorati per la casa e per le feste, per la cucina e prodotti di cancelleria ed è il luogo perfetto dove portare i bambini a Bologna quando piove.
È un vero toccasana per recuperare il buonumore, ma non è l’unico negozio rappresentativo di Bologna. Per gli appassionati dei mercati tradizionali c’è anche il famoso Mercato delle Erbe. Risale agli inizi del Novecento ed è situato nella Piazza Maggiore. È un luogo familiare e ricco di cultura cittadina, dove è possibile trovare piccoli spazi gastronomici, cibo di strada e articoli locali.

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE